Organizzazione

I Circoli
Le Acli nascono come organo associativo che ha alla base il movimento dei cittadini che condividono i principi fondamentali del Vangelo. Il cuore del movimento che costituisce la struttura di base sono i circoli che svolgono il ruolo principale di animazione del territorio tramite dibattiti, campagne, mobilitazione dei cittadini. Oltre ad essere la vera anima dell’associazione i circoli fungono da stimolo per la crescita territoriale e sono uno strumento importante per sensibilizzare i cittadini sulle varie tematiche della vita cristiana.

Attualmente i Circoli sono 82 e contano 11.725 soci (tesseramento 2008). Vengono suddivisi in 12 zone che operano in tutto il territorio.

Il Congresso
Attraverso la partecipazione al congresso i soci nominano l’assemblea dei Presidenti che utilizza l’assemblea stessa quale strumento democratico di dibattito e confronto. E’ compito del congresso eleggere il Consiglio Provinciale ed approvare le linee politiche e di programmazione del Movimento . Il Congresso viene convocato ogni quattro anni e rappresenta lo strumento politico più importante.

Il Consiglio Provinciale
Organo politico di eccellenza, costituito dai membri di tutte le associazioni promosse dalle Acli. Fanno parte del Consiglio Provinciale:

      • i membri di nomina congressuale;
      • i membri nominati dall’assemblea dei presidenti delle strutture di base e di zona;
      • il segretario G.A.;
      • la responsabile coordinamento donne;
      • il segretario provinciale;
      • dai responsabili Acli Colf, Fap-Acli, Acli terra, U.S. Acli, IPSIA e CTA – Centro Turistico Acli.

La Presidenza Provinciale
E’ l’organo esecutivo ed amministrativo. E’ composta:

    • con diritto di voto dai componenti eletti dal Consiglio Provinciale su proposta del Presidente;
    • senza diritto di voto dal Segretario provinciale dei Giovani delle Acli, dalla Responsabile Provinciale del Coordinamento Donne, dal Segretario Provinciale della FAP-Acli e dal Presidente Provinciale dell’Unione Sportiva Acli.

Dirige le Acli nell’ambito della Provincia, assolve ai compiti previsti dallo Statuto e dai regolamenti di attuazione e dalle deliberazioni del Consiglio Provinciale e degli organi nazionali.