Mobile navigation
Mobile navigation

Karol Wojtyla scrive....

07 Aprile 2005

LO STUPORE Karol Wojtyla scrive… LO STUPORE

[…]
Ed era solo, col suo stupore,
tra le creature senza meraviglia
– per le quali esistere e trascorrere era sufficiente.
L’uomo, con loro, scorreva sull’onda dello stupore!
Meravigliandosi, sempre emergeva
dal maroso che lo trasportava,
come per dire a tutto il mondo:
“fermati! – in me hai un porto,
in me c’è quel luogo d’incontro
col Primordiale Verbo” –
“fermati, questo trapasso ha un senso,
ha un senso… ha un senso… ha un senso!”

Karol Wojtyla

da Trittico romano, 2003, raccolta di dodici poesie
Edizione speciale alla memoria di Papa Giovanni Paolo II (1978-2005)

Segnalazioni

La tua opinione per noi è importante

Indica qui di seguito i tuoi dati per poterti contattare e la pratica relativa alla tua segnalazione.


INFORMATIVA AI SENSI DELL’ART 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679 (GDPR) IN MATERIA DI TRATTAMENTO E PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI