Mobile navigation
Mobile navigation

Acli Roma: rinviato a maggio il Congresso

23 Febbraio 2008

ELEZIONI: ACLI, RINVIATO A MAGGIO IL CONGRESSO NAZIONALE

Roma, 22 febbraio 2008 – Rinviato di circa un mese, causa elezioni, il 23° Congresso nazionale delle Acli. La decisione ufficiale ieri, durante la Direzione nazionale dell’Associazione, che ha fissato contestualmente anche la nuova data: dall’1 al 4 maggio, sempre a Roma. Invariato ovviamente il titolo e il tema: “Migrare dal Novecento, abitare il presente, servire il futuro. Le Acli nel XXI secolo”.

Il Congresso delle Acli si sarebbe dovuto svolgere, secondo quanto stabilito fin da ottobre scorso, dal 3 al 6 aprile prossimi, praticamente a ridosso delle elezioni politiche e amministrative. «Una coincidenza – spiega il presidente delle Acli Andrea Olivero – che quando fissammo quella data non avremmo potuto immaginare». Così la decisione di rinviare l’appuntamento a maggio: «Avremmo altrimenti rischiato – dice Olivero – ad una settimana esatta dal voto, uno schiacciamento eccessivo del dibattito congressuale sulle tematiche elettorali. Con in più la concomitanza, in molte parti d’Italia, delle elezioni anche amministrative, con tutti i nostri delegati impegnati nelle loro realtà territoriali e tutti giustamente appassionati di politica». «Il Congresso nazionale – aggiunge – è il momento più importante e delicato della vita dell’associazione, e giunge al culmine di un lungo e avvincente processo democratico che coinvolge tutte i territori, dai circoli alle sedi provinciali e regionali. E’ evidente che ciò richiede una grande disponibilità e attenzione da parte di tutti i nostri iscritti e i dirigenti, così pure da parte degli organi di informazione, giustamente da sempre interessati alle vicende istituzionali di una delle più grandi e vitali realtà associative del Paese».

Segnalazioni

La tua opinione per noi è importante

Indica qui di seguito i tuoi dati per poterti contattare e la pratica relativa alla tua segnalazione.


INFORMATIVA AI SENSI DELL’ART 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679 (GDPR) IN MATERIA DI TRATTAMENTO E PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI