L' eredità di don Primo Mazzolari

03 Aprile 2009

Articolo di Giorgio Vecchio tratto dalla rivista Aggiornamenti Sociali 
L’anniversario della morte di don Primo Mazzolari (12 aprile 1959) è l’occasione per riflettere sulla figura del sacerdote lombardo e per valutarne la profonda impronta lasciata sul terreno del rinnovamento della Chiesa. Attento agli ultimi e agli operatori di pace, in virtù di una forte passione evangelica, fu promotore di un nuovo e più autonomo ruolo del laicato, avversario di ogni discriminazione, precursore dell’importanza del dialogo ecumenico. Don Mazzolari fu punto di riferimento per molti cattolici italiani, anche per la forza e il coraggio con cui seppe navigare fra le acque agitate del suo tempo nel tentativo di andare oltre l’argine su cui era attestata la Chiesa di fronte a una società in trasformazione. 
Vedi Articolo

La tua opinione per noi è importante

Indica qui di seguito i tuoi dati per poterti contattare e la pratica relativa alla tua segnalazione.


INFORMATIVA AI SENSI DELL’ART 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679 (GDPR) IN MATERIA DI TRATTAMENTO E PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI