Non banalizzare la “memoria”

30 Gennaio 2010

«E’ necessario convivere – ha detto lo storico contemporaneo Enzo Collotti — con il proprio passato, ma anche esplicitare di quali valori si intende affermare la continuità, se la memoria, e le rappresentazioni che ad essa si vogliono associare, non deve rimanere monumento inerte ma un segnale permanente proiettato verso il futuro».
Vedi intervento di Brunetto Salvarani

La tua opinione per noi è importante

Indica qui di seguito i tuoi dati per poterti contattare e la pratica relativa alla tua segnalazione.


INFORMATIVA AI SENSI DELL’ART 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679 (GDPR) IN MATERIA DI TRATTAMENTO E PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI