Mobile navigation
Mobile navigation

Nuove regole per andare in pensione a partire dal 2011.

05 Gennaio 2011

Lavoratori dipendenti 
Dal 2011 andranno in pensione anticipata rispetto all’età di vecchiaia con quota “96”. Quindi ci vogliono 60 anni di età e 36 di contributi, ma salgono a 61 anni con 35 anni di contributi. 
Raggiunti i requisiti bisogna aspettare ancora 12 mesi previsti dalla finestra mobile introdotta con la manovra di luglio , arrivando quindi almeno a 61 anni.

Autonomi. 
Vanno in pensione di anzianità con quota 97 e almeno 61 anni di età. A questi requisiti va aggiunta un’attesa di 18 mesi previsti dalla finestra mobile. Quindi sono necessari almeno 62 anni e mezzo. 

Pensione di vecchiaia 
La finestra mobile si applica anche alla pensione di vecchiaia (65 anni gli uomini, 60 le donne). Quindi si andrà in pensione di vecchiaia con almeno 61 anni (donne) e 66 (uomini). 

Anzianità con 40 anni di contributi. 
Sarà possibile avere la pensione di anzianità, indipendentemente dall’età con almeno 40 anni di contributi, ma a questi andranno comunque aggiunti i 12 mesi di attesa della finestra mobile.

Segnalazioni

La tua opinione per noi è importante

Indica qui di seguito i tuoi dati per poterti contattare e la pratica relativa alla tua segnalazione.


INFORMATIVA AI SENSI DELL’ART 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679 (GDPR) IN MATERIA DI TRATTAMENTO E PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI