ACLI TRENTINE: CONVOCATO IL XXVI CONGRESSO PROVINCIALE

19 Gennaio 2016

Si terrà domenica 17 aprile 2016 il XXVI Congresso Provinciale delle Acli Trentine, sul tema “Niente paura. Con le Acli attraversiamo il cambiamento“.

Lo ha deciso il Consiglio provinciale del movimento, che successivamente ha approvato anche il documento relativo agli orientamenti e alle piste di lavoro dell’importante assise che si riassumono essenzialmente nel concetto/obiettivo di organismo unitario.

La sfida che ha di fronte il movimento aclista in questa fase storica, caratterizzata da una crisi di civiltà senza precedenti, è quella di passare da un sistema fatto da diverse associazioni e servizi (Caf, Patronato, Viaggi, Enaip) ad un organismo unico che, pur rispettando le varie autonomie di funzione, riesca a rispondere attraverso uno sportello unico a tutti i bisogni dei cittadini.

Altra sfida sarà quella di rinnovare i servizi alla persona in una società fortemente toccata dalle trasformazioni del lavoro per aprirsi ai giovani anche con nuovi servizi di rappresentanza del lavoro, previdenza e assistenza.

Fra gli obiettivi del congresso ci sarà poi il rinnovo dei gruppi dirigenti con l’elezione del nuovo Consiglio provinciale aclista, che rappresenta il vero “parlamentino” del movimento e nel quale verrà eletta, in un secondo momento, la nuova Presidenza e il nuovo Presidente che resteranno in carica nei prossimi quattro anni.

Nelle prossime settimane inizieranno le assemblee pre-congressuali dei 68 Circoli, che eleggeranno 394 delegati al congresso e delle associazioni specifiche, che ne eleggeranno altri 50.

Le Acli rappresentano in Trentino una realtà che organizza 20.000 iscritti e che raggiunge circa 200.000 cittadini ogni anno attraverso i suoi servizi ramificati in tutto il territorio provinciale.

La tua opinione per noi è importante

Indica qui di seguito i tuoi dati per poterti contattare e la pratica relativa alla tua segnalazione.


INFORMATIVA AI SENSI DELL’ART 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679 (GDPR) IN MATERIA DI TRATTAMENTO E PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI