Con i migranti, lungo la Western Balkan Route

26 Maggio 2016

Nel mese di febbraio del 2016, Silvia Maraone di IPSIA del Trentino/Nazionale insieme ai colleghi di Caritas della Serbia hanno percorso al contrario una parte della Western Balkan Route. Quasi 3.800 Km in 6 giorni, per cercare di capire e documentare quello che stava accadendo nel nostro continente da quest’estate ad oggi e poter raccogliere i bisogni di chi opera lungo questa rotta, cercando ogni giorno di aiutare decine di migliaia di persone in fuga da guerra, disperazione, fame. Un viaggio fatto per tornare sapendo cosa chiedere. Ma soprattutto cosa chiedersi.

Insieme alla Caritas, IPSIA del Trentino e IPSIA nazionale (organizzazione non governativa promossa dalle ACLI per sostenere iniziative di cooperazione internazionale) portano avanti il progetto “Emergenza rifugiati sulla Western Balkan Route” a Preševo in Serbia. Il progetto è finanziato dall’Assessorato alla Cooperazione allo Sviluppo e la Giunta della Provincia Autonoma di Trento.

Scarica QUI il diario di viaggio

 

La tua opinione per noi è importante

Indica qui di seguito i tuoi dati per poterti contattare e la pratica relativa alla tua segnalazione.


INFORMATIVA AI SENSI DELL’ART 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679 (GDPR) IN MATERIA DI TRATTAMENTO E PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI