A Eidomeni il tempo si è fermato

01 Giugno 2016

A Eidomeni sembra che il tempo si sia fermato al momento dello sgombero: ovunque pasti non finiti, medicine, giocattoli di bambini. Una famiglia siriana ci racconta che quel giorno la polizia, armata e in tenuta antisommossa, ha circondato il campo impedendo ai suoi abitanti di uscire ed ai giornalisti di entrare. Alcuni si sono travestiti ed infiltrati. Un elicottero sorvolava il campo mentre la gente veniva evacuata senza nemmeno il tempo di impacchettare le proprie cose. Ora che siamo tornati a casa, in Italia, tornare alla nostra normalità sarà molto difficile.”

Dal Diario di bordo di Annalisa Prandi e Silvia Maraone, di IPSIA del Trentino/ Nazionale, in missione tra i profughi sulla Rotta Balcanica.

Il viaggio è stato fatto nell’ambito del Progetto “Emergenza rifugiati sulla Western Balkan Route Intervento di sostegno umanitario ai rifugiati” – finanziato dalla Giunta Provinciale e l’Assessorato alla Cooperazione allo Sviluppo della Provincia Autonoma di Trento.

dsc_0289 dsc_0304 dsc_0307 dsc_0311

La tua opinione per noi è importante

Indica qui di seguito i tuoi dati per poterti contattare e la pratica relativa alla tua segnalazione.


INFORMATIVA AI SENSI DELL’ART 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679 (GDPR) IN MATERIA DI TRATTAMENTO E PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI