Mobile navigation
Mobile navigation

Lavoro domestico: dall'emersione alla stipula del contratto

08 Settembre 2020

La procedura di regolarizzazione dei rapporti di lavoro avviata lo scorso primo giugno per effetto del Decreto Rilancio nei settori dell’agricoltura, del lavoro domestico e dell’assistenza alla persona ha prodotto 207.542 domande, di cui l’85% riguarda colf e badanti (dati de Il Sole 24 Ore).

Ora che la procedura di regolarizzazione si è conclusa – il termine era previsto per il 15 agosto scorso – i lavoratori interessati dalla sanatoria e i loro datori di lavoro devono ricordarsi di provvedere a una serie di adempimenti:

  • stipulare un contratto di assunzione fra le parti;
  • comunicare l’assunzione all’Inps in via telematica;
  • elaborare i prospetti paga mensili;
  • versare trimestralmente i contributi Inps, utilizzando i bollettini pagoPA;
  • consegnare annualmente al lavoratore la Dichiarazione Sostitutiva del Modello CU.

Le ACLI trentine offrono un servizio di assistenza e consulenza ai lavoratori domestici (baby sitter, colf e badanti) e alle famiglie che necessitano di assumere una persona. Per maggiori informazioni chiamare il numero 0461 274928 oppure scrivere all’indirizzo paghe@aclitrentine.it.

Segnalazioni

La tua opinione per noi è importante

Indica qui di seguito i tuoi dati per poterti contattare e la pratica relativa alla tua segnalazione.


INFORMATIVA AI SENSI DELL’ART 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679 (GDPR) IN MATERIA DI TRATTAMENTO E PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI