Assegno Unico Provinciale 2022: domande a partire da maggio, con l'ICEF

10 Maggio 2022

Per ottenere gli aiuti dell’Assegno unico provinciale 2022 con decorrenza dal 1° luglio 2022 al 30 giugno 2023 bisogna presentare la domanda a partire da maggio 2022, con un indicatore ICEF in corso di validità.

L’Assegno unico provinciale consiste in un aiuto economico erogato dalla Provincia Autonoma di Trento alle famiglie residenti in Trentino in cui siano presenti figli minori o soggetti invalidi, o nuclei familiari a basso reddito, per consentire loro di raggiungere una condizione economica sufficiente a soddisfare i propri bisogni. Per averne accesso è necessario essere in possesso di un indicatore ICEF al di sotto di una specifica soglia e rinnovare la domanda ogni anno.

CAF ACLI è a disposizione su appuntamento gratuito per il calcolo dell’indicatore ICEF mentre il Patronato ACLI offre consulenza e assistenza nella compilazione e invio della domanda (0461 277277 – info@aclitrentine.it – chat).

Novità: Bonus energia della Provincia Autonoma di Trento

Per far fronte al caro energia, le famiglie che hanno fatto richiesta nel 2021 dell’Assegno unico provinciale quota B1 (famiglie con figli), quota B3 (famiglie con disabili) e quota C (natalità) percepiranno automaticamente a maggio – senza il bisogno di fare domanda – un bonus sulle bollette erogato da Apapi. Il bonus sarà di 400 euro massimi per le famiglie con Icef fino a 0,30, mentre sarà di 300 euro massimi per le famiglie con Icef tra 0,3 e 0,4.

Per le famiglie che già percepiscono la quota A (sostegno al reddito) dell’Assegno Unico Provinciale con Icef da 0 a 0,16, invece, dovranno presentare a maggio una autocertificazione in cui si dichiara di non godere del bonus energia nazionale. Solo in questo caso potranno ottenere a giugno il bonus provinciale di 400 euro, altrimenti il bonus sarà quello in arrivo dallo Stato.

Infine, coloro che non hanno fatto richiesta dell’Assegno Unico Provinciale entro il 30 aprile 2022 possono ottenere il bonus energia presentando domanda tramite modulo online. Il bonus varia dai 200 ai 250 euro a seconda del reddito e del numero dei componenti del nucleo familiare.

La tua opinione per noi è importante

Indica qui di seguito i tuoi dati per poterti contattare e la pratica relativa alla tua segnalazione.


INFORMATIVA AI SENSI DELL’ART 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679 (GDPR) IN MATERIA DI TRATTAMENTO E PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI