ISEE: dal 1° gennaio 2023 serve rinnovarlo per accedere alle agevolazioni collegate

16 Dicembre 2022

Tutte le attestazioni ISEE elaborate dal 1° gennaio al 31 dicembre 2022 scadranno in data 31 dicembre 2022. Di conseguenza, per avere accesso alle agevolazioni collegate per l’anno 2023 bisognerà aggiornare questo indicatore a partire da gennaio.

L’ISEE, l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente, costituisce uno dei principali strumenti di accesso alle prestazioni agevolate. Con il calcolo dell’ISEE (gratuito presso il CAF ACLI: appuntamenti al 0461 277277 – tramite chat da questo sito o sulla App ACLInet – online su mycaf.it – caf@aclitrentine.it) si verifica se un nucleo familiare ha diritto a determinati bonus e benefici in base alla condizione economica.

La scadenza del 31 dicembre è cruciale in particolare per chi vorrà continuare a godere delle prestazioni a sostegno del nucleo familiare che non sono erogate una tantum, ma con cadenza mensile sulla base di requisiti verificati volta per volta. Ad esempio, l’Assegno unico e universale per i figli o i bonus sociali luce e gas che consentono di ricevere uno sconto sulle bollette delle utenze domestiche. Per garantire la continuità nell’erogazione delle prestazioni è importante rinnovare l’ISEE quanto prima, con i redditi e i patrimoni del 2021.

Le agevolazioni collegate all’ISEE
Le prestazioni sono innumerevoli, possono essere nazionali o locali e differire da ente a ente. Di seguito le principali:

  • Assegno unico e universale: un aiuto economico a sostegno delle famiglie in cui sono presenti figli a carico, dal settimo mese di gravidanza e fino ai 21 anni di età. L’assegno è universale; ciò significa che spetta a tutti coloro che, in presenza dei requisiti, ne hanno fatto domanda, ma con l’ISEE l’ammontare dell’assegno potrà essere più consistente.
  • Bonus asilo nido: un contributo erogato dall’INPS per il pagamento delle rette degli asili nido, pubblici e privati.
  • Bonus sociali luce e gas: sconti applicati nelle bollette di luce e gas per le famiglie che rientrano in determinati parametri economici certificati dall’ISEE. In presenza dei requisiti, non serve presentare specifica domanda, ma è sufficiente essere in possesso dell’ISEE in corso di validità per vedersi riconosciuti automaticamente in bolletta i bonus.
  • Sconti sulle tasse universitarie: un apposito indicatore, l’ISEE università, consente di ottenere una riduzione sulle tasse universitarie o l’esonero totale, nonché la possibilità di accedere a borse di studio e posti alloggio (in questi casi con specifica domanda da presentare all’Università o all’Ente competente).
  • Reddito e Pensione di cittadinanza: in attesa di capire le eventuali modifiche che saranno introdotte dalla Manovra di bilancio 2023, un sostegno economico erogato mensilmente dall’INPS per i nuclei familiari in possesso di determinati requisiti di cittadinanza, di residenza ed economici. Il beneficio assume la denominazione di Pensione di cittadinanza quando i componenti del nucleo familiare hanno un’età pari o superiore ai 67 anni.

La tua opinione per noi è importante

Indica qui di seguito i tuoi dati per poterti contattare e la pratica relativa alla tua segnalazione.


INFORMATIVA AI SENSI DELL’ART 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679 (GDPR) IN MATERIA DI TRATTAMENTO E PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI