Acli Trentine e Forum per la Pace: progetto Radio Memoriae.. rivolto ai giovani


Immagine_Radio Memoriae (1)

Il progetto Radio memoriæ – Volti di pace si pone l’obiettivo di approfondire la conoscenza di  donne e uomini che si sono impegnati per la pace, per i diritti, per la giustizia.

E’ rivolto ad un gruppo di 25 giovani dai 15 ai 23 anni che saranno accompagnati da esperti e giornalisti nella scoperta delle storie e del vissuto di queste persone. Grazie a un percorso formativo strutturato ad hoc i partecipanti realizzeranno una trasmissione radiofonica e materiale grafico per veicolare un potente messaggio di pace e impegno.

Radio Memoriæ propone un approfondimento storico che non sia mera formazione scolastica bensì un’esperienza pratica che permetta ai partecipanti di mettersi in gioco direttamente in ambiti non convenzionali. Il progetto mira a fornire un’esperienza di formazione e di crescita personale che sia piacevole e stimolante, anche grazie ad una formazione residenziale.

Si darà spazio alla storia intesa come approfondimento di contenuti e come metodo di ricerca, per poi passare alla di scrittura di testi, storytellling, realizzazione di immagini e prodotti grafici e al contempo ai diversi linguaggi giornalistici con particolare attenzione a quello destinato al graphic journalism e alla radio.

L’iniziativa partirà a dicembre 2017 con una formazione residenziale e terminerà il 25 aprile 2018. Un modo tutto nostro per celebrare la libertà e la resistenza alla guerra.

Gli interessati potranno candidarsi entro il 15 ottobre compilando il modulo d’iscrizione dal sito www.radiomemoriae.wordpress.comAi partecipanti sarà richiesta una quota d’iscrizione di 60,00 €.

Tutti gli iscritti verranno contattati entro la prima metà di novembre per un colloqui conoscitivo e di selezione. Nella seconda metà del mese verrà realizzato un incontro di presentazione e nel week-end dell’8-9-10 dicembre 2017 si terrà la formazione residenziale, ricca di incontri formativi con giornalisti, artisti, autori e tecnici, al termine della quale saranno decisi sia i gruppi di lavoro che i rispettivi Volti di Pace. I partecipanti poi, con il supporto di tutor ed esperti, svilupperanno un lavoro di raccolta di informazioni, dati e suggestioni per realizzare i prodotti grafici e i contenuti delle puntate radiofoniche. La messa in onda e la presentazione pubblica dei risultati progettuali avverrà proprio al termine del progetto, in occasione della Festa della Liberazione.

 

Il progetto è realizzato con il contributo della Fondazione Caritro, l’Ufficio Politiche Giovanili della Provincia autonoma di Trento, il Comune di Trento, il Centro Servizi al Volontariato (CSV), ACLI Trentine, Associazione 46° Parallelo, Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani, Unione Scienziati per il Disarmo (USPID) e i partner tecnici Studio d’Arte Andromeda, Radio TrentinoInBlu e SanbaRadio.

 


apri la Chat

Condividi: