Mobile navigation
Mobile navigation

Acli Roma: Comunicato

22 Settembre 2006

Papa: Acli, “Ha risposto con un abbraccio alle aggressioni”

PAPA: ACLI, «HA RISPOSTO CON UN ABBRACCIO ALLE AGGRESSIONI»

Olivero: «Rilanciato il dialogo ma anche l’impegno per la giustizia sociale e la libertà»

Roma, 20 settembre 2006 – Un abbraccio in risposta alle aggressioni. Le Acli hanno ascoltato con «affetto e commozione» le parole che anche oggi Benedetto XVI ha voluto pronunciare nel corso dell’udienza generale in riferimento alle polemiche seguite al discorso di Ratisbona. «La cosa commovente – ha detto il presidente delle Acli Andrea Olivero – la bellezza di quanto ha fatto e detto il Papa oggi e in questi giorni, è che ha voluto rispondere con un abbraccio anche a chi lo ha insultato e minacciato. Ha voluto chiarire ogni equivoco con l’amore. E’ questa la bellezza della fede, la testimonianza del Vangelo».

Le Acli hanno apprezzato l’ennesimo gesto di apertura e di grande rispetto nei confronti dei musulmani e in generale di tutte le grandi religioni. Così come l’invito ad un dialogo positivo non solo tra le religioni ma anche tra la ragione moderna e la fede dei cristiani. Si augurano quindi che l’appello del Papa sia accolto da tutti e che tacciano finalmente le polemiche e soprattutto le minacce, le interpretazioni malevoli ed anche le strumentalizzazioni cui molti, da molte parti, si sono prestati.

Si aspettano infine che tutti, cristiani e musulmani, credenti e non credenti, vogliano impegnarsi davvero a fondo a promuovere, come chiede Benedetto XVI, “giustizia sociale e libertà“.

Segnalazioni

La tua opinione per noi è importante

Indica qui di seguito i tuoi dati per poterti contattare e la pratica relativa alla tua segnalazione.


INFORMATIVA AI SENSI DELL’ART 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679 (GDPR) IN MATERIA DI TRATTAMENTO E PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI